Le banane

Posted by

Il banano è una pianta erbacea monocotiledone del genere Musa (Musaceae, Zingiberales) e i suoi frutti, popolari nel mercato mondiale, rappresentano un alimento base in molti paesi. Le banane sono infatti coltivate in oltre 130 paesi, per lo più in zone tropicali e subtropicali.

Esistono più di 300 tipi di banane coltivate in tutto il mondo ma tutte le coltivazioni di banane che oggi conosciamo derivano dall’incrocio di Musa Acuminata e Musa Balbisiana.

Composizione.

La banana è un frutto pieno di virtù. È ricca di carboidrati facilmente digeribili, contiene tre diversi zuccheri, saccarosio, glucosio e fruttosio. La polpa contiene le vitamine A, B1, B2, B6, B12, C e piccole quantità di E.

Come tutti i frutti di colore arancio e giallo, le banane sono ricche di carotenoidi (luteina, beta-carotene (precursore della vitamina A), alfa-carotene).

La polpa e la buccia contengono, inoltre, vari composti fenolici (7 mg/100 g) come l’acido gallico, la catechina, e i tannini che le conferiscono il tipico gusto.

Infine, la banana è ricca di fibre, ben 2,6 gr per 100 gr di prodotto e di fitosteroli presenti in un range del 11-28%.

Proprietà.

  • Aumenta il buonumore e ti fa sentire meno ansioso. Le banane contengono il triptofano un amminoacido essenziale che innalza da un lato i livelli di serotonina, che agisce sull’umore favorendo il rilassamento muscolare, e dall’altro i livelli di melatonina, ormone che induce sonnolenza. Così, tale composto riduce l’ansia, dà sollievo a chi soffre di insonnia e contribuisce a diminuire il senso di affaticamento. Inoltre, le banane favoriscono il rilascio di noradrenalina, un neurotrasmettitore che regola la nostra risposta allo stress e ci aiuta ad affrontarlo.
  • Svolge attività antiossidante, grazie ai flavonoidi che agiscono da spazzini dei radicali liberi e delle specie reattive dell’ossigeno. Tale attività è inoltre supportata dalla vitamina C, vitamina E e β carotene. La banana per questo motivo, è considerato uno degli alimenti più ricchi di antiossidanti: quest’ultimi ritardano l’invecchiamento, prevengono malattie coronariche, cancro e disturbi neurodegenerativi correlati allo stress ossidativo causato dalle specie reattive dell’ossigeno.
  • È il frutto degli sportivi. Dopo un duro allenamento, gli zuccheri semplici, presenti nel frutto, rappresentano una fonte energetica di rapido utilizzo, e negli sport di lunga durata spesso vince chi resiste più a lungo. Infine, la banana è efficace contro i crampi muscolari, grazie alle buone quantità di potassio in essa contenute, pari a circa 360 mg per ogni 100 gr di parte edibile.
  • Previene la stipsi, grazie alle fibre che regolarizzano l’intestino e quando si soffre di diarrea può aiutare a reintegrare i Sali minerali espulsi.
  • Migliora la digestione, dal momento che le banane, grazie ai frutto-oligosaccaridi, sono un’ottima risorsa di prebiotici che favoriscono l’attività e la crescita dei Bifido e Lacteobatteri.
  • Contribuisce al controllo della pressione sanguigna, grazie alla combinazione di un alto contenuto di potassio e di un basso livello di sodio, proteggendo dal rischio di infarto. Tesi condivisa dalla Food and Drug Administration degli USA che da anni promuove la banana nella prevenzione dell’ipertensione arteriosa. Inoltre, uno studio americano mostra che il potassio regola i geni che mantengono le arterie elastiche, contrastando l’arteriosclerosi e la calcificazione delle pareti dei vasi sanguigni.
  • Aiuta a proteggere i reni. Il potassio aiuta a regolare l’equilibrio del fluido nel corpo, e questo può contribuire a incoraggiare la minzione, riducendo la ritenzione idrica. Inoltre, i composti polifenolici e antiossidanti stimolano il corretto funzionamento dei reni.
  • Contrasta l’anemia, grazie al contenuto di ferro e di rame, che è un elemento importante nella formazione dei globuli rossi.

Come consumarle?

Le banane si possono consumare crude, lavorate (succo, purea, farina) o si possono utilizzare come ingredienti funzionali in vari prodotti alimentari.

Come conservarle?

Le banane non vanno mai conservate in frigo, perché, essendo frutti tropicali, le loro pareti cellulari non hanno difese naturali contro il freddo e vengono distrutte dalle basse temperature perdendo gli specifici enzimi digestivi. Per questo la buccia delle banane diventa completamente nera dopo un po’ di tempo in frigo.

Il modo per farle maturare più velocemente è metterle di fianco alle mele o ai kiwi, frutti che producono etilene, un gas che stimola la maturazione della frutta.

Se invece vogliamo evitare che maturino troppo velocemente, il segreto è avvolgere un po’ di pellicola trasparente intorno al picciolo, cosi si evita che il gas diffonda. Anche conservare le banane separate l’una dall’altra può aiutare a conservale più a lungo.

Bibliografia.

  1. Jatinder Pal Singh, Amritpal Kaur, Narpinder Singh (2016). Bioactive compounds in banana and their associated health benefits – a review Balwinder Singh; Food Chemistry
  2. Mattila, P., Hellström, J., & Törrönen, R. (2006). Phenolic acids in berries, fruits, and beverages. Journal of agricultural and food chemistry.
  3. Krinsky, N. I., & Johnson, E. J. (2005). Carotenoid actions and their relation to health and disease. Molecular aspects of medicine.
  4. Vilela, C., Santos, S.A., Villaverde, J.J., Oliveira, L., Nunes, A., Cordeiro, N., Freire, C.S. R., Silvestre,A.J.(2014) Lipophilic phytochemicals from banana fruits of several Musa species; Food Chemistry
  5. Forster, M., Rodríguez, E. R., Martín, J. D., & Romero, C. D. (2003). Distribution of nutrients in edible banana pulp; Food Technology and Biotechnology.
  6. Nieman DC1, Gillitt ND, Henson DA, Sha W, Shanely RA, Knab AM, Cialdella-Kam L, Jin F (2012). Bananas as an energy source during exercise: a metabolomics approach.; PLoS One.
  7. Yong Sun, Chang Hyun Byon, Wayne E. Bradley, Louis J. Dell’Italia, Paul W. Sanders, Anupam Agarwal. Dietary potassium regulates vascular calcification and arterial stiffness. JCI Insight. 2017 Oct 5;2(19)
  8. University of Alabama at Birmingham. A need for bananas? Dietary potassium regulates calcification of arteries. October 5, 2017

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.