L’avena

Posted by

L’avena è un cerale appartenente alla famiglia delle Graminacee, ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo.

  • Regola l’intestino. Grazie all’elevato contenuto di fibre, l’avena evita la stitichezza, migliorando la digestione e facilitando il transito intestinale. La salute dell’intestino è garantita anche dall’effetto prebiotico di questo cereale, poiché una parte delle fibre contenute in essa risulta non digeribile, ma utilizzabile per la salute del microbiota intestinale. Infine, essendo un cereale molto dirigibile, un bicchiere d’acqua con un cucchiaino di fiocchi d’avena allevia il reflusso e l’acidità.
  • Riduce il colesterolo. Grazie ai betaglucani, fibre solubili, che rallentano l’assorbimento del colesterolo cattivo, proteggendo vene e arterie e contribuendo a ridurre il rischio cardiovascolare, secondo quanto affermato dalla FDA (Food and Drug Administration).
  • Garantisce sazietà. L’avena presenta un basso indice glicemico e valore calorico contenuto, circa 390 calorie per 100 grammi, il che la rende ideale da consumare per chi sta seguendo una dieta ipocalorica. Inoltre, le fibre solubili donano all’avena la capacità di assorbire liquidi, in misura pari a 25 volte il suo volume. Gonfiandosi nello stomaco, le fibre danno sazietà e intrappolano parte delle sostanze (grassi e zuccheri) che assumiamo, aiutandoci a mantenere in equilibrio i livelli di questi nutrienti nel sangue.
  • Le vitamine del gruppo B (che favoriscono l’utilizzazione energetica dei nutrienti), l’avenina e i Sali minerali come fosforo e calcio vanno a tonificare e riequilibrare il sistema nervoso, rendendo l’avena un ottimo alleato contro stress e debolezza fisica e mentale. L’avena è una straordinaria fonte di energia, per questo si consiglia di mangiarla al mattino o come merenda, soprattutto a chi sta molte ore fuori casa o deve affrontare un periodo di studio intenso.
  • Aumenta le difese immunitarie. Questa caratteristica è data ancora una volta dai betaglucani, capaci di incrementare il numero di cellule deputate alla difesa del nostro organismo contro infezioni e aggressioni esterne, in particolare i linfociti T e linfociti B. Inoltre, l’avena ha proprietà espettoranti e mucolitiche.
  • Toccasana per la pelle di adulti e bambini. Uno studio pubblicato sul Journal of Drug in Dermatology ha evidenziato che i soggetti che accusano un prurito lieve- moderato, trattati con prodotti a base di avena, hanno un attenuazione del prurito e miglioramenti della secchezza cutanea. L’avena infatti idrata, riequilibra il pH cutaneo, ed è indicata nel trattamento del prurito, eritemi, ed eczemi

Usi:

L’avena si trova in commercio sotto forma di fiocchi, farina e latte. I fiocchi possono essere utilizzati per preparare il muesli con la frutta secca, oppure i biscotti o ancora il porridge, una tipica colazione anglosassone in cui i fiocchi vengono cotti nel latte. La farina si usa per addensare minestre e vellutate e per la panatura. Il latte viene usato per sostituire quello vaccino per chi soffre di intolleranze o per vegani e vegetariani.

Avvertenze:

Per evitare il gonfiore addominale, oltre a non esagerare con il consumo, è buona norma masticare bene l’avena.

L’avena può provocare reazioni allergiche in soggetti predisposti e può essere poco tollerata da chi è allergico al nichel. Contiene purine, che se accumulate in grandi quantità possono portate alla formazione di calcoli renali e gotta; il consumo deve essere così limitato i soggetti che soffrono di queste patologie.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.