Il Tè verde

Posted by

La camelia sinensis è la pianta dalla quale si ottiene il tè, la bevanda più consumata al mondo. Da tale pianta si ottengono diverse varianti (tè Verde, tè oolong e il tè nero) differenti nell’ aspetto, nel gusto, e nel contenuto chimico, a causa del diverso metodo di ottenimento.

In particolare, il Tè verde è ottenuto da foglie leggermente torrefatte dopo la raccolta, arrotolate a mano e seccate a fuoco dolce in modo da distruggere gli enzimi ed evitare ogni successiva fermentazione. Questo processo, che mantiene sia il colore verde sia il caratteristico sapore erbaceo della foglia, lascia intatto il contenuto originario in polifenoli. Rispetto al tè nero, il tè verde è quindi meno ricco di caffeina, ma più ricco di sostanze antiage.

Proprietà.

Antiossidante 1-2 .

Diversi studi mostrano che la capacità antiossidante del tè verde è superiore a quella degli altri tè e di prodotti vegetali, come arancia, uva o pomodoro. I polifenoli, contenuti nel tè verde, sono in grado di ridurre rapidamente i radicali liberi attraverso l’inibizione della perossidazione lipidica, l’attivazione di enzimi antiossidanti, la chelazione di ioni metallici, e la riduzione di meccanismi enzimatici pro-ossidanti. Grazie a ciò, il tè verde svolge un’azione antiage.

Riduce il rischio cardiovascolare 3-4-5.

Il tè verde protegge da ictus, ipertensione e arteriosclerosi, riducendo l’assorbimento intestinale di colesterolo, proteggendo le LDL dall’ossidazione, mantenendo elastiche le arterie e inibendo l’azione dell’enzima che converte l’angiotensina I in angiotensina II, riducendo l’ipertensione. Una metanalisi4 realizzata su 259.267 soggetti mostra che chi consuma tè verde aveva un rischio cardiovascolare ridotto rispetto ai soggetti che non ne consumavano.

Amico dell’igiene orale 6-7.

Grazie al contenuto di fluoro e catechine, il tè verde contribuisce alla prevenzione delle carie. Le catechine possono inibire, infatti, l’attività dei batteri che causano infezioni orali (Streptococcus salivaris e Porphyromonas gengivalis) e contrastano l’alitosi, eliminando la produzione di sostanze volatili contenenti zolfo, principali responsabili dell’alito cattivo.

Migliora le capacità cognitive 8-9.

Tramite l’azione combinata della caffeina che ha un’azione tonica, aumentando la capacità di concentrazione e la memoria, e della L-teanina che riduce lo stress psico-fisico.

Riduce il rischio di fratture, traumi e anche osteoporosi 10-11-12.

Diversi studi mostrano che i polifenoli del tè verde modulano l’osteoblastogenesi e l’osteoclastogenesi, aumentando la densità minerale ossea, e frenando il processo di indebolimento dello scheletro. Uno studio durato 10 anni e condotto su 1200 donne intorno agli 80 anni, ha mostrato che bere almeno 3 tazze di tè al giorno ridurrebbe il rischio di fratture o traumi.

Toccasana per la pelle 9-13.

Il tè verde è in grado di proteggere la pelle da eritemi, scottature e dal foto-invecchiamento indotto dai raggi UV. In particolare, le catechine da un lato sono in grado di regolare la produzione di melanina, inibendo la tirosinasi ed evitando fenomeni di iperpigmentazione, dall’altro inibiscono l’attività della collagenasi e delle metalloproteasi, riducendo la formazione di rughe e mantenendo la pelle elastica e morbida.

Può aiutare a stimolare il metabolismo1-2-3-14.

Alcuni studi suggeriscono che, assunto regolarmente e nel contesto di uno stile di vita attivo e di una dieta varia ed equilibrata, il tè verde possa aiutare ad assimilare meno grassi e a bruciare più calorie. In particolare, le catechine inibiscono l’attività della catecol-O-metiltransferasi (COMT), portando ad un aumento dei livelli di noradrenalina (NA), con un conseguente incremento dell’ossidazione dei grassi e della termogenesi. Tale azione potrebbe essere potenziata dalla caffeina che inibisce la fosfodiesterasi, con un conseguente aumento dei livelli di AMPc, il secondo messaggero intracellulare nella termogenesi, mediata da NA.

Antitumorale 15-16-17-18-19.

Diversi studi mostrano che il tè verde protegge contro i processi cancerogeni indotti in diversi organi, come pelle, polmone, stomaco, colon, prostata e seno. Tale protezione è associata ad un aumento dell’apoptosi, a una riduzione della proliferazione cellulare, all’induzione di enzimi detossificanti, agli effetti antiossidanti e antiinfiammatori.

Guida al consumo.

Consuma il tè con succo di limone appena spremuto. Fonte di vitamina C e antiossidanti, aumenta la capacità della bevanda di limitare i danni dei radicali liberi.

Non consumarlo con il latte. La caseina contenuta nel latte inibisce l’attività delle catechine, riducendo le potenzialità antiossidanti e antiage del tè verde.

Usa l’acqua in bottiglia o cmq pura e filtrata invece di quella del rubinetto ottieni una bevanda meno amara e più antiossidante20.

Bibliografia:

  1. Lujuan Xing, Hua Zhang, Ruili Qi, Rong Tsao, and Yoshinori Mine. Recent Advances in the Understanding of the Health Benefits and Molecular Mechanisms Associated with Green Tea Polyphenols. Journal of Agricultural and Food Chemistry 2019 67 (4), 1029-1043
  2. Pastoriza S, Mesías M, Cabrera C, Rufián-Henares JA. Healthy properties of green and white teas: an update. Food Funct. 2017 Aug 1;8(8):2650-2662.
  3. Yang CS, Wang H, Sheridan ZP. Studies on prevention of obesity, metabolic syndrome, diabetes, cardiovascular diseases and cancer by tea. J Food Drug Anal. 2018 Jan;26(1):1-13.
  4. Pang J, Zhang Z Green tea consumption and risk of cardiovascular and ischemic related diseases: A meta-analysis. Int J Cardiol. 2016 Jan 1;202:967-74.
  5. Lee J, Kim Y. Association between Green Tea Consumption and Risk of Stroke in Middle-Aged and Older Korean Men: The Health Examinees (HEXA) Study. Prev Nutr Food Sci. 2019;24(1):24–31.
  6.  Lagha AB, Groeger S. Green tea polyphenols enhance gingival keratinocyte integrity and protect against invasion by Porphyromonas gingivalis. Pathog Dis. 2018 Jun 1;76(4).
  7. Khurshid Z, Zafar MS, Zohaib S, Najeeb S, Naseem M. Green Tea (Camellia Sinensis): Chemistry and Oral Health. Open Dent J. 2016;10:166–173.
  8. Mancini E, Beglinger C, Drewe J. Green tea effects on cognition, mood and human brain function: A systematic review. Phytomedicine. 2017 Oct 15;34:26-37.
  9. Prasanth MI, Sivamaruthi BS, Chaiyasut C, Tencomnao T. A Review of the Role of Green Tea (Camellia sinensis) in Antiphotoaging, Stress Resistance, Neuroprotection, and Autophagy. Nutrients. 2019 Feb 23;11(2).
  10. Zhang ZF, Yang JL, Jiang HC. Updated association of tea consumption and bone mineral density: A meta-analysis. Medicine (Baltimore). 2017 Mar;96(12)
  11. Shen Q, Yu C, Guo Y, Bian Z. Habitual Tea Consumption and Risk of Fracture in 0.5 Million Chinese Adults: A Prospective Cohort Study. Nutrients. 2018 Nov 2;10(11).
  12. Shu X, Cai H, Xiang YB. Green tea intake and risk of incident kidney stones: Prospective cohort studies in middle-aged and elderly Chinese individuals. Int J Urol. 2019 Feb;26(2):241-246.
  13. Roh E, Kim J, Kwon JY. Molecular mechanisms of green tea polyphenols with protective effects against skin photoaging. Crit Rev Food Sci Nutr. 2017 May 24;57(8):1631-1637.
  14. Chen D, Wang CY, Lambert JD, Ai N, Welsh WJ, Yang CS.  Inhibition of human liver catechol-O-methyltransferase by tea catechins and their metabolites: structure–activity relationship and molecular-modeling studies. Biochem Pharmacol 2005; 69: 1523–1531.
  15. Khan N, Mukhtar H. Tea Polyphenols in Promotion of Human Health. Nutrients. 2018;11(1):39.
  16. Miyata Y, Shida Y Anti-Cancer Effects of Green Tea Polyphenols Against Prostate Cancer Molecules. 2019 Jan 7;24(1).
  17. Rogovskii VS. The Possibility of Preventive and Therapeutic Use of Green Tea Catechins in Prostate Cancer. Anticancer Agents Med Chem. 2019 Apr 4.
  18. Ni CX, Gong H. Green Tea Consumption and the Risk of Liver Cancer: A Meta-Analysis. Nutr Cancer. 2017 Feb-Mar;69(2):211-220.
  19. Gianfredi V.Green Tea Consumption and Risk of Breast Cancer and Recurrence-A Systematic Review and Meta-Analysis of Observational Studies. Nutrients. 2018 Dec 3;10(12).
  20. Melanie Franks, Peter Lawrence, Alireza Abbaspourrad and Robin Dando
  21. The Influence of Water Composition on Flavor and Nutrient Extraction in Green and Black Tea Nutrients 2019, 11(1), 80

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.