Rimedi contro le gambe pesanti e gonfie

Posted by

Le gambe gonfie costituiscono un problema molto diffuso, che affliggono soprattutto le donne, durante il periodo estivo. Tra i sintomi con cui si manifesta vi sono la sensazione di dolore, di gonfiore e di pesantezza.

Diverse circostanze determinano l’insorgere di questo problema: stare in piedi o seduti a lungo, mantenere la stessa posizione per troppo tempo, l’alimentazione scorretta, l’aumento di peso e l’obesità, i disturbi ormonali, e la sedentarietà.

Cosa fare?

  • Seguire un’alimentazione corretta e bilanciata, per mantenere il giusto peso forma, che oltre a non affaticare il cuore, favorisce un’efficace azione di ritorno del sangue venoso. Cerca di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, anche sotto forma di succhi non zuccherati, centrifugati, come per esempio quello a base di limone, mirtillo, melone e sedano verde, ricchi di potassio, prevengono il gonfiore alle gambe e i cali pressori. Riduci il consumo di sale e usa le erbe. Riduci il consumo di affettati, salumi, e prodotti in scatola e aumenta il consumo di frutta e verdure fresche, specie quella “rossa”, naturalmente ricca di sostanze capillaro-protettrici (peperoni e frutti rossi ad esempi). Più legumi e un giusto apporto di cereali che, per la loro ricchezza in fibre, aiutano il transito intestinale, combattendo il gonfiore.
  • Svolgere attività fisica. Ricorda che il peggior nemico delle gambe è la sedentarietà. Sono particolarmente indicati gli sport che tonificano la muscolatura delle gambe come il nuoto, il jogging, la bicicletta, il trekking e le camminate.
  • Dormire in maniera adeguata, fa bene anche alle vostre gambe che sentite pesanti in queste giornate afose. Dormire con i piedi leggermente sollevati di qualche centimetro, mettendo sotto al materasso uno spessore, aiutando la circolazione.
  • Fare una doccia con acqua tiepida, per ottenere un’ottimale azione tonificante sulla circolazione ed evitare bagni caldi, che causano vasodilatazione, che affatica le pareti delle vene.
  • Massaggiare le gambe con degli oli essenziali per ritemprare e tonificare le gambe gonfie e accaldate. In particolare, gli oli di rosmarino, ginepro e menta hanno proprietà stimolanti sulla circolazione e sui vasi sanguigni. Ricorda che il massaggio deve essere eseguito partendo dai piedi e risalendo verso l’alto, con movimenti circolari in senso orario.

Possiamo poi ricorre alla fitoterapia. Tra i rimedi più indicati, ritroviamo:

  • Il rusco vanta proprietà vaso protettrici, flebotoniche (aumenta il tono venoso) e antinfiammatorie. La proprietà flebotonica è dovuta all’azione delle ruscogenine, sostanze che rendono più elastiche le pareti dei vasi, contrastando così il ristagno linfatico. Si può assumere sotto forma di estratto fluido e va applicato mattina e sera come crema su caviglie e gambe.

  • L’ippocastano ha un’azione depurativa e stimolante, contrasta la tendenza alla stasi venosa e rinforza la parete dei capillari, prevenendo la formazione di vene varicose e l’evoluzione verso gonfiori. Si può assumere sotto forma di tintura madre o sotto forma di estratto secco, in capsule.

  • La vite rossa è ricchissima di flavonoidi, potenti antiossidanti noti anche con il nome di vitamina P, che migliorano la circolazione e l’ossigenazione delle pareti dei vasi sanguigni e riducono la permeabilità e la fragilità dei capillari, e di antocianosidi, che contribuiscono a ridurre gli edemi e a tonificare le vene.

  • La centella asiatica migliora il flusso sanguigno nel microcircolo e allevia i disagi legati all’insufficienza venosa e linfatica di entità lieve- moderata. Si può assumere sotto forma di compresse o di tintura madre.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.