Consigli per contrastare la stanchezza

Posted by

Spesso con il cambio di stagione e l’arrivo dell’estate, fanno capolinea stanchezza e apatia. Ogni anno tale disturbo colpisce oltre 2 milioni di italiani, con una frequenza 6 volte maggiore nelle donne rispetto agli uomini.

Per combattere la spossatezza e ritrovare la giusta “carica”, applica questi suggerimenti.

Svolgi attività fisica. Ti basterà anche una camminata a passo spedito o una breve corsa. Con il movimento arriva più ossigeno al cervello e viene stimolata la produzione di endorfine, sostanze con azione stimolante per il corpo e la psiche.

Segui una dieta bilanciata con tre pasti principali e due spuntini.

  • Scegli legumi e cereali integrali, ricchi di vitamina B1 (tiamina), fondamentale per la produzione di energia e per la salute delle cellule nervose.
  • Punta sulla vitamina C, che migliora le difese e riduce la concentrazione di cortisolo, l’ormone dello stress. (kiwi, fragole, peperoni e pomodori)
  • Bevi tanta acqua, 1,5/2 litri al giorno, anche se non senti lo stimolo della sete.
  • Evita di buttarti su cibi ipercalorici, come patatine, snack, insaccati che appesantiscono la digestione e aumentano la sensazione di stanchezza.
  • Fai il pieno di Ferro, che contribuisce a creare l’emoglobina, una proteina che si trova nei globuli rossi e aiuta a portare l’ossigeno alle cellule. Se non ce n’è abbastanza, i tessuti ricevono una minore quantità di questo gas e come risultato ci si sente più stanchi e deboli. Per fare il pieno di questo importante minerale, occorre mettere nel piatto, due volte a settimana, una porzione di carne rossa. Da sfatare il mito degli spinaci che in realtà ne contengono poco.
  • Mangia frutta secca, che favorisce la funzione cognitiva e migliora la memoria.

Dormi a sufficienza, per evitare di trascorre il giorno successivo tra uno sbadiglio e un altro.

Esponiti al sole. Tanto più tempo si passa alla luce diurna, un regolatore del Sistema nervoso centrale e dei sistemi neurobiologici che modulano la secrezione ormonale, tanto migliore sarà di notte la secrezione di melatonina, un ormone che regola il ritmo sonno-veglia, garantendo un riposo ristoratore. Se puoi, trascorri una giornata al mare o in campagna, staccherai dalla solita routine, contrastando affaticamento, stress e noia.

Puoi ricorrere ad alcuni rimedi fitoterapici come:

  • Eleuterococco, una pianta adattogena che aumenta la resistenza dell’organismo e la sua capacità di adattarsi a situazione di stress e vanta di proprietà rinvigorenti toniche e antifatica.
  • Ginseng, tonifica l’organismo, diminuisce la sensazione di fatica, grazie ai ginsenosidi.
  • Rodiola, agisce abbassando i livelli di cortisolo e aumentando quelli di alcuni neurotrasmettitori, come serotonina e dopamina, utili per il benessere e il buonumore.

O puoi utilizzare degli integratori alimentari come magnesio, potassio e vitamine del gruppo B, che aiutano ad aumentare le energie a disposizione e a utilizzare più efficientemente quelle presenti negli alimenti.

Annunci

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.