Collo rigido e dolorante? Come ritrovare il benessere.

Posted by

La cervicalgia indica un dolore che si manifesta a livello delle vertebre cervicali, accompagnato da tensione a collo e spalle, mal di testa, vertigini e nausea.

Cause. Questo disturbo può essere causato da svariati fattori come:

  • variazioni climatiche,
  • colpi d’aria,
  • stress, ansia,
  • scarso esercizio fisico,
  • posture errate,
  • e riposo scorretto.

Trattamento.

Per ridurre tale sintomatologia possono essere adoperati rimedi naturali, impacchi e massaggi con oli vegetali.

Massaggi.

La mialgia può essere alleviata con dei massaggi effettuati sulla parte dolente. Il trattamento manuale deve essere inizialmente molto delicato per poi diventare più vigoroso e dovrebbe essere prolungato fino a quando si percepisce che il muscolo, dapprima rigido e contratto, si è finalmente rilassato. Per far sì che il risultato sia migliore, potete anche usare degli oli essenziali come quello di rosmarino o di lavanda.

Impacchi.

Se il dolore è causato da contratture muscolari può essere trattato con il calore. Potete usare un asciugamano bagnato con acqua calda e applicarlo come un impacco intorno al collo oppure utilizzare i cerotti termici.

Se il dolore è frutto di un’infiammazione, la terapia più corretta è quella del freddo, con impacchi di ghiaccio, avvolgendo i cubetti in un panno o asciugamano (non vanno mai applicati direttamente sulla pelle).

Rimedi naturali.

Può rivelarsi utile l’applicazione di creme o gel fitoterapici ad azione antiinfiammatoria. Tra questi ricordiamo quelli a base di:

  • Artiglio del diavolo
  • Arnica
  • Aloe vera

I cibi giusti per lenire l’infiammazione.

Anche l’alimentazione è importante in caso di cervicale.  La dieta dovrebbe essere povera di grassi di origine animale e senza eccessi di zuccheri, che dovrebbero derivare soprattutto da cereali e derivati integrali.

E’ fondamentale assumere abbondati verdure e 2-3 frutti ogni giorno, al fine di assimilare gli elementi diuretici e disinfiammanti tipici di questi alimenti.

Risulta utile anche l’impiego delle spezie che contribuiscono a disinfiammare ed attenuare il problema. In particolare, sono utili curcuma, zenzero, peperoncino e pepe nero.

Esercizi mirati.

Infine, per far passare il torcicollo è bene evitare movimenti rigidi, cercando di muovere la testa, anche se si sente fastidio, ma senza fare movimenti troppo bruschi, per evitare di irrigidirsi ulteriormente.

A tal proposito sono utili semplici esercizi per mobilizzare la zona del collo, da praticare più volte durante la giornata, soprattutto se si rimane troppo fermi alla scrivania. Il primo è la rotazione della testa: portare lentamente la testa dal centro, prima verso destra e poi verso sinistra in modo fluido. A seguire, si esegue la flessione della testa: dal centro, avvicinare lentamente prima l’orecchio destro alla spalla destra e poi l’orecchio sinistro alla spalla sinistra. Dopodiché, eseguire l’estensione del collo, avvicinando il mento verso lo sterno, per poi riportare la testa in posizione diritta.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.